Coronavirus, Roma-Palermo: si vola sul jet intercontinentale per evitare affollamenti

Volare in Italia come sull'oceano. Per rispettare le rigide norme sul distanziamento sociale e visto il fermo di quasi tutte le rotte internazionali Alitalia ha deciso di impiegare sulle tratte interne gli enormi aerei di solito utilizzati per andare oltreoceano. Ecco come si è volato questa mattina sul Roma-Palermo delle 9.15. Come per andare a New York su un Airbus 330, capace di ospitare a piena capienza 440 passeggeri ora ridotti a meno di un terzo. Tre settori di posto, non più di un passeggero a settore, uno o al massimo due per fila, almeno tre o quattro sedili a dividerli. Naturalmente tutti con mascherina. Un modo anche per ovviare ai casi di overbooking che si sono verificati nelle scorse settimane. Per evitare inconvenienti da quando si viaggia con un numero di posti ridotto Alitalia chiede ormai a tutti i passeggeri di confermare il volo nelle 72 ore precedenti alla partenza
 
di Alessandra Ziniti

Gli altri video di Cronaca