Maxi sequestro al trafficante di droga che risultava nullatenente: case, auto e moto di lusso e gioielli per un milione di euro

Apparentemente nullatenente, aveva case, gioielli auto e moto dal valore di circa un milione di euro. A Guido Cesare detto il "Principe" - classe 1986, condannato in primo grado per traffico di stupefacenti - i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano hanno trovato un piccolo tesoro, accumulato negli anni (secondo le indagini) grazie alle sue attività di spaccio. Un fiorente traffico che era stato scoperto nel 2018, quando le indagini hanno ricostruito un grosso  traffico di droga proveniente dalla Spagna e destinato all’Italia. La roba arrivava nei camion, attraverso l’utilizzo di carichi di copertura (pallet di laminato), formalmente spediti ad una società della provincia di Milano, risultata essere una mera cartiera.
I militari della Guardia di Finanza hanno ricostruito oltre 260 spedizioni di copertura provenienti dalla Spagna, avvenute tra il mese di gennaio 2018 e maggio 2019, contenenti circa 6,5 tonnellate di hashish e marijuana, che hanno generato un volume d’affari di oltre 11 milioni. Le indagini hanno ricostruito come l’uomo avesse ancora beni conservati e nascosti. La sezione Autonoma Misure di Prevenzione ha così disposto il sequestro: quattro unità immobiliari, cinque autovetture di lusso (tra cui una Lancia Delta Hf integrale), quattro motoveicoli e oggetti preziosi, oltre a denaro contante per circa centomila Euro.  
 
a cura di Luca De Vito

Gli altri video di Cronaca