Omicidio Cerciello, l'ira delle difese: "Sentenza vergogna per l'Italia"

E' durissima la reazione a caldo della difesa di Finnegan Lee Elder, al termine del processo che lo ha visto condannare all'ergastolo insieme all'amico Gabriel Natale Hjorth per l'omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. "Questa sentenza rappresenta una vergogna per l'Italia con dei giudici che non vogliono vedere quello che è emerso durante le indagini e il processo. Non ho mai visto una cosa così indegna", attacca l'avvocato di Elder Roberto Borzone. "Tutte le prove uscite erano a favore di Gabriel, evidentemente i tribunali non lavorano sulle prove. Cercheremo giustizia in appello", aggiunge Claudio Natale, zio di Gabriel Natale Hjort. "Lui è stato l'architetto vero di tutta la vicenda, anche se l'esecutore materiale del delitto era Elder - ribatte il legale della famiglia Cerciello Franco Coppi -. Non credo che gli si potesse una responsabilità minore solo perché non è stato l'esecutore del fatto".
 
Video di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Cronaca