Zitromax introvabile, i farmacisti: "Se prescritto con leggerezza è dannoso e ora sono finite le scorte"

La difficoltà nel reperire lo Zitromax, antibiotico prescritto dai medici a chi ha contratto il Covid, ha aperto il dibattito sull'utilizzo di questo farmaco. "Viene prescritto tantissimo in questo periodo per evitare le infezioni correlate al virus e sono finite le scorte", spiega Rossella, dipendente della farmacia internazionale di piazza Barberini a Roma. "C'è stato un assalto alla diligenza, poiché lo Zitromax è stato propagandato, a mio avviso, in maniera sconsiderata. Su questo la comunità scientifica è molto divisa. Ha una sua ratio quando c'è una sovrainfezione batterica, ma in altri casi è dannoso", afferma Antonino Annetta, della farmacia Annetta. "E' nel protocollo del Covid e la richiesta è elevata, ma non è detto che sia sempre necessario prendere l'antibiotico", aggiunge il dottor Giuseppe Longo della farmacia Longo in piazza Vittorio.

Di Luca Pellegrini

Gli altri video di Cronaca