Casa&Cucina: quell'osteria incendiata dai soldati tedeschi, risorta come Casa Brusada

Marco Pincin, chef e patron del ristorante Casa Brusada di Crocetta del Montello, racconta la storia della bottega-osteria dei nonni incendiata nel 1944 dai nazisti: «Ma nonna Eugenia e nonno Umberto non si persero d’animo e poco dopo ricostruirono la loro casa e la loro attività, ribattezzandola Casa Brusada. Così nonna Eugenia si rimise ai fornelli e insegnò i suoi segreti a mia madre, che già negli anni Novanta rimodernò il locale. E poi sono arrivato io, che nel 2000 ho anche trasformato l’antica bottega coi muri di pietra in enoteca». Videointervista di Marina Grasso e Agenzia Macca.
 

Gli altri video di Casa&Cucina