Biodiversità, sono 3300 i lupi in Italia: "Crescita superiore a quella attesa"

Tra i 3000 e i 3600 esemplari di lupo presenti in Italia. È la stima realizzata dai tecnici dell'Ispra che hanno realizzato il primo monitoraggio nazionale della presenza di questo predatore negli spazi naturali del Belpaese. "È la prima volta che eseguiamo un censimento di questa specie su scala nazionale. Abbiamo impiegato oltre 3000 persone che hanno percorso circa 85mila km a piedi, due volte il giro del mondo", spiega Piero Genovesi, responsabile del servizio per la fauna selvatica di Ispra. I dati, che hanno in parte sorpreso gli stessi ricercatori, hanno visto una crescita del lupo in tutto il territorio nazionale, ma in particolare sulle Alpi dove è quasi raddoppiato in pochi anni. "Il lupo è un animale molto difficile da studiare perché è elusivo e si muove in territori molto ampi - aggiunge Genovesi -. Fino agli anni '70 il lupo è stato attivamente cacciato perché ritenuto nocivo. Uno studio di quegli anni dimostrò come ne erano rimasti circa 100, essere tornati ai numeri di oggi vuol dire che le politiche di conservazione messe in atto hanno funzionato".

di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Biodiversità