Bomba davanti a casa dell'imprenditore Rech: arrestato un suo parente

MONFUMO. Arrestati i responsabili dell’attentato dinamitardo compiuto lo scorso 3 ottobre in danno dell’abitazione di un noto imprenditore vitivinicolo pedemontano, Simone Rech, 31 anni, di Monfumo.I rilievi e le attività tecniche, unitamente ad una intensa attività informativa condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Asolo in collaborazione con quelli del NORM di Castelfranco, hanno consentivo di identificare i colpevoli in due soggetti della zona, P.P. (51enne) esecutore materiale ed il suo mandante B.A. (71enne), legato da parentela con la famiglia della vittima, con la quale datempo era in forte contrasto. L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale