Caerano, parla il rom che ha picchiato il sindaco: "Non ho paura né di Zaia né di Salvini"

Si chiama Giuseppe Karis, è il rom che la settimana scorsa ha picchiato il sindaco di Caerano, Gianni Precoma, spedendolo all'ospedale. Oggi ha parlato per la prima volta: "Il sindaco mi diceva: vai via o vengo qua con la ruspa, prendo una tanica di benzina e vi do fuoco. Mi ha dato un calcio, è venuta fuori la rissa. Mi dispiace per quello che è successo, ma la discarica che ha trovato non era nostra. E non ho paura di parlare con Zaia e Salvini".

Gli altri video di Cronaca locale