Coronavirus, in coda per un tampone a Treviso: parla il direttore sanitario

La mattina di ferragosto molti trevigiani di ritorno dalle vacanze in Croazia, o Spagna, Grecia, Malta si sono precipitati al Ca' Foncello per farsi fare il tampone prescritto dall'ultima ordinanza di Zaia. La spiegazione del direttore sanitario Livio Dalla Barba (intervista di Marta Artico)

Gli altri video di Cronaca locale