Follina, in 500 alla manifestazione "No pesticidi" sul Prosecco

Cinquecento persone hanno partecipato domenica mattina alla manifestazione "No pesticidi" nell'area dell'abbazia di Follina, appuntamento annuale contro l'abuso di fitofarmarci sulle colline del Prosecco. Un sit-in, nel rispetto delle disposizioni antiCovid, ha sostituito la tradizionale marcia. I parroci di Miane e di Follina hanno preso posizione chiedendo lo stop definitivo all'uso del glifosato (già escluso da un protocollo consortile) ma anche di altri fitofarmaci, lo stop all'impianto di nuovi vigneti, una presa di posizione più netta della Chiesa sulle materie dell'ecologia. Sottoscritta da parte dei presenti la petizione "Salviamo api e agricoltori". Alcuni manifestanti avrebbero voluto avviare un corteo verso Cison, tentativo subito rinunciato perché non autorizzato. All'evento hanno concorso Legambiente, Italia Nostra, Lipu,  ReteContadina, eccetera.

Gli altri video di Cronaca locale