Minacce, botte e chiusura: giornate di passione alla biglietteria Mom di Montebelluna

Tensione in biglietteria ieri a Montebelluna. «Ti aspetto fuori», così una utente ha minacciato l’operatrice: quest’ultima a quel punto chiude lo sportello, la gente in coda si arrabbia, una signora in fila telefona ai carabinieri, questi contattano la Mom che a sua volta chiama l’agenzia che gestisce la biglietteria che dopo un’ora e mezza viene riaperta.Sono giorni di rinnovo degli abbonamenti scolastici perché domani inizia la scuola, la ressa di gente si infittisce, gli animi si scaldano e le tensioni raggiungono l’apice, a Montebelluna come a Conegliano, dove le biglietterie dei trasporti su strada sono gestite dall’agenzia GSM Viaggi.Già da qualche giorno l’agenzia aveva messo un cartello allo sportello dove avvertiva che, in caso di aggressioni verbali o fisiche, si riservava di chiudere la biglietteria. E ieri è successo proprio questo a Montebelluna. L'articolo

Gli altri video di Cronaca locale