Treviso, a scuola di nuovo in presenza: "La stabilità che ci mancava"

Ennesima svolta per la scuola della Marca: dopo le “prove generali” di lunedì 26 e martedì 27  nel resto della provincia, da mercoledì 28 aprile pure nelle superiori di Treviso e Castelfranco la percentuale di didattica in presenza è salita dal 50% al 70%. In base al nuovo piano, prime e quinte sono al 100%, accantonando così la Dad per l’ultimo segmento di scuola: priorità è stata data alle classi più penalizzate, per ragioni opposte, dall’insegnamento a distanza. Quelle intermedie proseguono invece al 50%. Riassumendo il tutto con altri numeri, di qui a giugno, 29mila studenti (su 41mila) del secondo ciclo frequenteranno ogni giorno le aule degli istituti trevigiani. I maturandi possono tirare un sospiro di sollievo: “La presenza per l’ultimo mese è un valore aggiunto. Cercavamo stabilità”, raccontano gli studenti prima del suono della campanella. Mobilità di Marca ha schierato 80 mezzi in più (prelevati dai privati) per gestire l’incremento dell’utenza a fronte di una capienza confermata al 50%. Alle fermate più critiche e ai punti di smistamento delle navette, ci hanno pensato gli steward a verificare il numero di studenti che salgono nei mezzi. (Interviste di  Mattia Toffoletto, video Fotofilm)

Gli altri video di Cronaca locale