Treviso, la verità di Christian: "Il mostro non sono io, questa vicenda ha fatto molto male alla mia famiglia"

TREVISO. Parla Christian Barzan, condannato a tre anni e 3 mesi per omicidio stradale ma  assolto dalle accuse ben più pesanti di omicidio volontario, duplice tentato omicidio, violenza sessuale e stalking. "Sono stati due anni difficili, questa vicenda ha fatto molto male anche alla mia famiglia, ma il mostro non sono io. Appena a casa abbraccerò la mia mamma, il minimo dopo tanto dolore".  Lo studente di 24 anni di Quinto,  la notte del 7 giugno 2019 a Povegliano, mentre era a bordo della sua Alfa Mito, assieme a Giorgia Biglieri (sua fidanzata e grande accusatrice), si schiantò contro una Toyota Yaris uccidendo la passeggera. La ex lo aveva accusato di aver provocato volontariamente l'incidente. (video Fotofilm) 

Gli altri video di Cronaca locale