Caso Siri, Salvini: "Al contrario di Conte io aspetto la magistratura"

"Né io né il premier Conte facciamo il giudice o l'avvocato, siamo in un Paese civile e io aspetto le sentenze della magistratura". Queste le parole del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a margine di un appuntamento elettorale a Bergamo, in merito alle indagini sul sottosegretario della Lega Armando Siri, accusato di corruzione. "Spero che Siri possa essere ascoltato dai magistrati il prima possibile, perché lo ha chiesto lui", ha aggiunto il vice premier.
 
Video di Edoardo Bianchi

Gli altri video di Politica