De Luca e la saga dei 20 annunci sul concorsone: "Sarete assunti"

L'ha garantito, in 22 mesi, per venti volte. Tutte da vedere in un video che impazza tra la rabbia e le proteste dei concorsisti Ripam.  "Li stiamo chiamando", "Li mandiamo a lavorare", anzi "Stanno lavorando già". E infine: "Hanno vinto il concorso". Garantiva lui . Il governatore Vincenzo De Luca ha legittimamente costruito sull'impegno per il concorsone e sulla "salvezza di 3 mila giovani" da accogliere in seno alla Pubblica amministrazione un pezzo del suo trionfo elettorale. Anche se si tratta, in realtà, di 1863 idonei che hanno già svolto il tirocinio presso 150 enti locali e attendono però di superare una nuova - controversa -prova. E ora che il concorsone Ripam è in una imbarazzante fase di stallo ed esplode il conflitto tra il presidente della Campania e il ministro Renato Brunetta, fa effetto sentire tutti quei frammenti audio e video in sequenza, raccolti da apparizioni social e comizi di De Luca, a uso e consumo della sua lunga campagna elettorale. Sembra un montaggio da tv della satira, alla Mai dire gol. Invece è un microfilm del reale, frutto della "disperazione" di quel coordinamento giovanile che è sceso anche ieri a protestare dinanzi alla sede di Palazzo Santa Lucia. E' la saga del Concorsone Ripam.
 
A cura di Conchita Sannino

Gli altri video di Politica