Revocati domiciliari genitori Renzi. Lui: "Noi rispettiamo giustizia sempre, non fuggiamo dai processi"

"Noi rispettiamo la giustizia italiana sempre, non abbiamo una piattaforma privata che vota per non mandarci a giudizio come hanno fatto i 5 Stelle per non mandare Salvini a processo sul caso Diciotti. Noi siamo diversi, chiediamo di andare a giudizio, rispettiamo le sentenze". Così il senatore Pd Matteo Renzi si è rivolto alla platea per la presentazione del suo libro a Limite sull'Arno, nel giorno in cui il Tribunale del riesame ha revocato gli arresti domiciliari ai genitori dell'ex premier. "Sono stati giorni molto difficili, quello che abbiamo vissuto in questi giorni non lo auguro al mio peggior nemico. So per certo però che le persone serie chiedono di andare a processo e aspettano le sentenze per parlare". E chiude attaccando: "Finora di sentenze su mio padre ce ne sono due. Di copevolezza, per il signor Marco Travaglio, per diffamazione"

 

video di Giulio Schoen

Gli altri video di Politica