Giornata mondiale Aids, Medici senza frontiere in Congo: "Difficile accedere ai test di diagnosi precoce"

Venti anni dopo l’apertura del primo centro di cure gratuite per i pazienti affetti da HIV a Kinshasa, in Repubblica Democratica del Congo (RDC), nonostante i grandi progressi raggiunti nel paese, restano ancora enormi lacune nella cura e prevenzione della malattia che ogni anno causa ancora migliaia di morti evitabili. Il racconto di Alessandra Giudiceandrea, capo missione di Medici Senza Frontiere in Repubblica Democratica del Congo, in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids

Gli altri video di Medicina e ricerca