Mondiali in Qatar, il torneo inizia nel traffico e nelle code interminabili nel deserto

Lo stadio Al Bayt, ad Al Khor, nel nord est del Qatar, è stato scelto per la cerimonia di inaugurazione del Mondiale. Al Bayt significa "la casa" e infatti questo impianto da sessantamila posti ha la forma di una tenda beduina. È in parte anche un impianto italiano, perché nella joint venture di imprese che l'ha costruito c'è la Cimolai di Pordenone. Uno stadio bellissimo, ma non facile da raggiungere nel giorno dell'inaugurazione, con il traffico impazzito tra le dune del desterto.
Dall'inviato Matteo Pinci

Gli altri video di Sport