Paralimpiadi, le tre autrici del capolavoro azzurro sui 100 metri: Sabatini, Caironi e Contrafatto

Ambra Sabatini, Martina Caironi e Monica Contrafatto scrivono un’altra pagina storica della velocità italiana, dopo il trionfo di Marcell Jacobs e della staffetta 4x100 ai Giochi un mese fa. Le tre velociste conquistano l’oro, l’argento e il bronzo nei 100 metri paralimpici dando vita a un podio solo azzurro. Sabatini praticava già l’atletica prima di perdere la gamba sinistra in un incidente nel giugno 2019. La toscana è la nuova detentrice del record del mondo, 14’’11. Caironi, anche lei vittima di un incidente stradale, ha vinto due medaglie d’oro a Londra 2012 e Rio 2016. Contrafatto pratica l’atletica dopo aver visto Caironi vincere l’oro alle Paralimpiadi londinesi. Ha perso la gamba destra in Afghanistan nel 2012, dove era impegnata in missione come caporal maggiore. Ed è proprio a quel paese che ha dedicato la medaglia: "Mi ha tolto una parte di me, ma mi ha regalato una nuova vita".

A cura di Francesco Cofano

Gli altri video di Sport