Universiade, le azzurre steccano l'esordio all'Arechi di Salerno. Il Giappone vince 2 a 1

Esordio amaro per la nazionale italiana femminile alle Universiadi 2019. Nella partita d’apertura, disputata allo stadio Arechi di Salerno, le azzurrine di mister Jacopo Leandri, pur riuscendo a tenere testa al ben più quotato Giappone di coach Mochizuki, non sono riuscite a impedire la sconfitta: 1 a 2 il risultato. Le nipponiche partono con convinzione e provano da subito l’assalto alla porta difesa da Alessia Capelletti. Un assedio lungo tutta la partita, tanto che al termine delle ostilità il bilancio dei tiri in porta sarà di 19 a 8 per le giapponesi. Il vantaggio del Giappone arriva al 17esimo con un gran gol firmato da Yurina Koyama al quale risponde al 29’ Eleonora Goldoni che lascia partire un angolato rasoterra che non lascia scampo alla numero uno del Giappone Fukuta. Nel secondo tempo, il Giappone prova a prendere possesso del campo trovando comunque un’ottima opposizione da parte delle azzurre. Al 30’, però, arriva la rete del raddoppio giapponese: ancora una volta è Koyama a punire l’Italia. La reazione azzurra non si fa attendere ma non produce i risultati sperati e la gara si chiude con il risultato di 1 a 2. Prossimo impegno, per le calciatrici italiane, il 4 luglio a Benevento contro i temibili Stati Uniti.

Gli altri video di Sport